Prima di tutto un saluto agli amici a casa 🙂 Questa foto – Dinotrovata su web – la dedico a Dino (il suo Myspace), uno skater con fantasia da vendere.

Passiamo ai risultati: quest’anno pochi partecipanti, solo 26 in tutto, divisi nelle due classi Open e Amatori. Diciamo peccato… anche se si vedeva che in questo periodo lo skate è in calo a Roma… meglio per chi resta però perchè c’è meno concorrenza per il montepremi della finale. Quindi tra gli amatori nei primi posti ci sono: il Talut (Strike), Matteo Martinelli e Gianmarco Pagdanganan (SkateRome).

Parlando di montepremi della finale… Skate Republic e Easy Riders mettono insieme già 300 euro per gli Open, che non sono male. Ma ci sono degli sponsor che vogliono aggiungersi e vedremo quanto si alzerà questo monte e quanto dovranno scalare per raggiungerlo…

Già il primo classificato negli Open della prossima tappa vedrà un biglietto come questo qui accanto… chi sarà? i favoriti sono Christian Sirica, Max Di Vito e V. Spallasso ma non si può mai dire, l’allenamento degli skater per fortuna non è scientifico e i risultati di una gara dipendono da mille fattori, in questo contest alla fine si fa tutto alla buona e finora non si è lamentato nessuno. Per l’appunto: se non vi va di skateare ma vi piace partecipare all’organizzazione fatevi avanti, ci sono posti liberi!

Se ancora non avete cliccato e vi chiedete dove sono finiti i risultati, eccoli qua: http://docs.google.com/Doc?id=risultati crash

Vi ricordo anche che se volete partecipare ai campionati interregionali e/o nazionali della UISP dovrete portare una fotocopia del certificato di idoneità agonistica prima del termine del campionato. La classifica valida per i livelli superiori sarà compilata inserendo solo gli skater certificati.